Coro Popolare Voci del Delta

Le Rassegne

2019
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro Cjastelir di Tomba di Mereto (UD)
  • Coro : Coro Sancta Maria in Viminatu di Patrignone di Montalto nelle Marche (AP)
2018
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro Stella Alpina di Lavarone (TN)
  • Coro : Gruppo Polifonico Sardos in Su Coro di COlle Val s'Elsa (SI)
2017
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro "Croda Rossa" di Mirano (VE)
  • Coro : Società Canterini Romagnoli di Ravenna - Gruppo Corale Pratella Martuzzi
2016
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro La Gerla di Spinea (VE)
  • Coro : Coro Nigritella (TO)
2015
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro Eco del Fiume di Bottrighe (RO)
  • Coro : Coro “Voci dalla Rocca” di Breno (BS)
2014
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro Soldanella di Adria (RO)
  • Coro : Coro Altopolesano Vangadizza di Bagnolo Po (RO)
2013
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro “Amici della Montagna” di Vicenza
  • Coro : Associazione Corale Carignanese di Carignano (TO)
2012
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Coro “Cantum Novum” di Cerchiate di Pero (MI)
  • Coro : Coro “Rio Fontano” di Tavagnasco (TO)
2011
event

Rassegna
Popolare

Taglio di Po,
Rovigo
Ev
  • Coro : Corale Tre Laghi di Mantova
  • Coro : Coro “La rotonda” di Agliè (TO)

Il Coro

Struttura dell'organico del Coro Voci del Delta

CORISTI

  • DIRETTORE: Ruzza Marco
  • TENORI PRIMI:
  • Corradin Luciano
  • Zanellati Gabriele
  • Scabin Andrea
  • Seghi Sergio
  • Rossi Pierluigi
  • Girotti Danilo
  • TENORI SECONDI:
  • Marangoni Renzo
  • Toso Nadir
  • Zanellati Andrea
  • Franzoso Mario
  • Crepaldi Silvano
  • Gabrieli Stefano
  • BARITONI:
  • Ferro Livio
  • Bonato Loredano "Jimmy"
  • Pozzati Valerio
  • Ferro Renato
  • Finotello Bruno
  • Monesi Alberto
  • BASSI:
  • Milani Augusto
  • Bullo Nicola
  • Vidali Giovanni
  • Stoppa Rossano
  • Conselvan Flaviano
  • Cattin Gianfranco

CONSIGLIO DIRETTIVO

  • DIRETTORE: Ruzza Marco
  • PRESIDENTE: Corradin Luciano
  • VICE-PRESIDENTE: Scabin Andrea
  • CONSIGLIERE: Zanellati Gabriele
  • CONSIGLIERE: Bullo Nicola
  • SEGRETARIO: Rossi Pierluigi
  • CONSIGLIERE: Milani Augusto

CONTATTI

Il Repertorio

MUSICA POPOLARE BASSOPOLESANA

MUSICA POPOLARE

MUSICA NATALIZIA

MUSICA SACRA (di accompagnamento alle funzioni religiose)

Memoria di un Corista

CORO "VOCI DEL DELTA" – STORIA DI CANTO E DI UOMINI
da una memoria del presidente Luciano Corradin

Ricordo ancora come fosse ieri quella sera del 1979, nell'osteria di Alcide Pezzolato, per gli amici "CIDE", luogo in cui ci si ritrovava la sera per il caffè o per un buon bicchiere di vino tra amici molto affiatati e accomunati soprattutto da una passione: il canto. Infatti quasi tutte le sere, attorno a quel caffè o a quel bicchiere di vino, si finiva sempre per cantare melodie popolari. Quella sera mi ricordo che ad un certo punto il nostro amico "Cide" con solenne serietà si avvicinò e disse: Adesso basta!!! Noi tutti rimanemmo stupiti e allibiti da quella sua esternazione, perché sapevamo bene quanto a lui piacesse il nostro cantare, ma Cide continuò e di nuovo affermò: Basta, ora dovete fare sul serio, e con il suo solito sorriso di sempre disse: questa vostra passione e capacità deve diventare qualcosa di più importante, e indicando con il dito l'amico Egi Pregnolato esclamò: pensaci tu! Egi Pregnolato…, da sempre chiamato "El Mestro", ottimo musicista e compositore, suonava in varie orchestre e nella banda cittadina ma, soprattutto, amava il canto corale. Chissà…, forse per soddisfare il desiderio dell'amico Cide o forse perché era giunto il momento di concretizzare la nostra grande passione per il canto corale, incominciammo a fare le prove "serie". Mi ricordo i primi canti, erano: Quel mazzolin di fiori, La montanara, Il testamento del capitano, brani classici dei cori di montagna, ma, ben presto, capimmo che la nostra vocazione era quella di cantare la nostra terra. Dovevamo anche sceglierci un nome, e lì la scelta non fu difficile, eravamo delle "voci" a cui piaceva cantare le proprie tradizioni, la cultura della nostra terra ed eravamo immersi nei profumi e nei colori del nostro bellissimo "Delta", per questi motivi ci siamo dati il nome Coro Voci del Delta. Oltre al nome, altra scelta importante fu quella di approfondire la ricerca e la riscoperta dei nostri canti, quelli cantati dai nostri nonni nelle risaie, immersi fra acqua e zanzare o nelle verdi campagne di barbabietole e granturco e nelle distese dorate del grano. E come e quanto cantavano i nostri nonni… curvati dal duro lavoro, ma con la dignità e la speranza di preparare un futuro migliore per noi nuove generazioni. Tutto il coro, ma, soprattutto, il nostro maestro Egi, ha volto il suo impegno affinché questo patrimonio culturale non andasse perso, ma anzi diventasse eredità preziosa, trasformata in canti che fanno parte del nostro repertorio. Nel 2010 il coro cambia il direttore, il maestro Egi Pregnolato passa il testimone all'amico Marco Ruzza, Un giovane molto preparato con al suo attivo altre esperienze di direzione corale. Fin dal primo giorno di prova abbiamo sentito che il suo cuore, il suo modo di interpretare i nostri canti, era in perfetta sintonia con il carattere del coro. Tanto da, non solo mantenere il repertorio popolare, ma anzi di approfondirlo e riproporre altri canti della nostra tradizione. Nel direttore e amico Marco abbiamo trovato un prezioso compagno di viaggio. Ancor oggi, dopo 35 anni, il coro mantiene questo repertorio, portato ormai in tutta Italia e all'estero. Una grande emozione ci invade ogni volta che abbiamo la possibilità di portare i nostri canti in paesi dove ci sono i nostri compaesani, mi sembra di essere a casa dice qualcuno, sono ritornato a quand'ero bambino dice qualcun altro, e nelle canzoni riaffiorano i colori e i sapori della nostra terra. Quanti ricordi in questi anni, quanti coristi sono passati per il coro Voci del Delta, ognuno con la sua storia ricca di umanità, quanto lavoro fatto assieme, quanta disponibilità, quante notti perse per programmare e migliorare quella cosa, per rifare quell'altra, sempre mossi dallo spirito di gruppo e da quella profonda amicizia donataci dallo stare insieme. L'ansia poi per le ricorrenze: Ehi ragazzi ricordiamoci che fra dieci giorni si sposa Sandro, dobbiamo fargli un bel regalo; Amici stanotte Berto è diventato nonno, sapete non sembra più lui, sta andando fuori di testa dalla gioia. In queste singole storie una indescrivibile gioia di tutto il coro, sembra che ognuno di noi diventi nonno, si sposi o acquisti la casa nuova, perché nel coro uno diventa trenta e trenta diventano uno… Ci sono poi i giorni di tristezza, i giorni di un dolore lancinante da strapparti via il cuore, i giorni in cui la morte viene a portarti via i tuoi amici, in quei giorni diventi debole come una canna al vento, ma in quei momenti troviamo un grande conforto: "il Coro", una parola che racchiude in sé tanto amore e solidarietà da farci superare qualsiasi difficoltà. Coro "Voci del Delta"… la forza di continuare questo meraviglioso viaggio, sostenuto dalla grande passione, dalla stima reciproca e dal grande conforto e sostegno delle nostre famiglie. … Buon viaggio, Coro Voci del Delta.